mercoledì 3 gennaio 2018

Come un eunuco che vuol deflorare una ragazza


Non ricordo chi ha detto che la Bibbia non è noiosa 


perché vi si trova di tutto: sesso, violenza, sangue, tenerezza, compassione...

C'è anche un curioso versetto del Siracide 20,4:  Come un eunuco che vuol deflorare una ragazza, così chi vuole fare giustizia con la violenza.

Nella tradizione un eunuco è presentato come un non-vero-uomo, mentre i violenti si presentano come i-veri-uomini.


Se enumeriamo le guerre regionali in corso arriviamo facilmente a contarne decine. 


E se contiamo i danni umani e materiali che producono arriviamo a cifre astronomiche. Come d'altronde lo sono le cifre spese annualmente per gli armamenti. Quest'ultime sono facilmente controllabili sul sito del SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute).

lunedì 11 dicembre 2017

Dio e la dignità dell'uomo



Il 10 dicembre 2017 è iniziato l'anno celebrativo 


in preparazione del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Oggi ci sono molte posizioni differenziare di fronte a tale Dichiarazione. Si va dall'esaltazione più decisa allo scetticismo più cinico; dalla critica teoretica più seria alla disillusione sulla loro mancata attuazione.


I Diritti Umani sono certo una visione ideale dei rapporti sociali, ma quale persona, quale civiltà ha potuto mai fare a meno di ideali ?

sabato 11 novembre 2017

Il Pilastro dell'Unione Europea

Il 31 ottobre 2017  è stato approvato dal Consiglio Europeo 


e sarà oggetto di una proclamazione del Parlamento, del Consiglio e della Commissione in occasione del vertice sociale per l’occupazione e la crescita equa il 17 novembre 2017 a Gotemborg.

È il documento chiamato “Pilastro europeo dei diritti sociali”. 

domenica 8 ottobre 2017

Pace e riconciliazione in Colombia



Bruno Cadoré è il superiore di un ordine religioso cattolico di lunga tradizione. 


Ma oggi, come i titoli nobiliari, contano poco le antiche origini se non sono accompagnati da impegni attuali.
Per questo Padre Bruno ha proposto ai suoi frati, e alle suore e ai laici che hanno legami spirituali con la famigli domenicana,  l’idea di istituire il mese di dicembre come un mese dedicato particolarmente alla Pace, alla costruzione della Pace.

giovedì 14 settembre 2017

Sentire responsabilità




Nel nord del mondo sono finite le vacanze estive: 


giovani a scuola e gli altri al lavoro.
Per chi il lavoro ce l’ha, s’intende. E gli anziani ? E gli ammalati ?

Ma non è tempo di tristezza. 


Ci sentiamo tutti pronti per un nuovo ciclo astronomico e di vita.
Le catastrofi degli uragani dei Caraibi sono passate, le guerre continuano e noi abbiamo abbastanza da fare con noi stessi ed il mondo che ci circonda da vicino per poter pensare oltre.

mercoledì 16 agosto 2017

La vacanze sono divertimento o riposo ?



Ma come ? Quando mi diverto, io mi riposo. E voi, no ?


A voler fare i sofistici bisognerebbe dire che riposo non è divertimento. Almeno non nel senso americano di entertainment.  Un invito a non pensare a cose serie, visto che  ci pensano loro a presentarci  giochi e spassi che non ci impegnano a pensare a cose serie.

domenica 23 luglio 2017

A Roma manca l'acqua ?



Zingaretti, presidente della Regione Lazio, ha lanciato l’allarme: 

Stiamo asciugando il lago di Bracciano; se continua così dovremo razionare l’acqua i città. Apriti cielo: scandalo, paura, vergogna.
Oggi (23 luglio) nell’edizione domenicale del Sole-24 Ore è pubblicata una mappa dell’Insicurezza Alimentare mondiale. Tranne il Nord America e l’Unione Europea le cose vanno male dappertutto. E nella proiezione per il 2050 non cambiano.

A proposito di questa proiezione, una nota avverte: Tenendo conto dello scenario peggiore, 

con alte emissioni nell’atmosfera e nessuna misura di adattamento. Cioè: se i Paesi sviluppati ed emergenti continuano come fanno ora…

La prima conseguente conclusione per una persona pensosa dell’Unione Europea

è che  è chiaro perché tanti ‘immigrati economici’ attraversano il Mediterraneo sui gommoni del crimine organizzato. In tanti Paesi l’acqua potabile dal rubinetto è un sogno e la certezza di mangiare anche domani una speranza.

Al di là dell’imperativo della solidarietà, c’è il fatto che il miliardo di ‘benestanti’ non potranno

continuare a lungo ad impedire  agli altri 6  miliardi di dividere il benessere mondiale. E poichè entro un tempo ragionevole la torta non è notevolmente moltiplicabile, dividendola, il nostro stile di vita, la fetta che spetta al miliardo di ‘benestanti’ sarà ridotta inevitabilmente.

Oppure  facciamo altre guerre, oltre a quelle in atto, 

per difendere il divario di benessere che ci permette di fare tante storie perché a Roma forse l’acqua in agosto sarà razionata.